JoomlaTemplates.me by WebHostArt
  • Sede - Plesso est
    Sede - Plesso est
  • Sede - Plesso ovest
    Sede - Plesso ovest
  • Sede - Cortile
    Sede - Cortile
  • Sede - Esterno
    Sede - Esterno
  • Sede - Ingresso
    Sede - Ingresso
  • Succursale - Cortile
    Succursale - Cortile

Convenzione

logo musicaleConvenzione per l’attivazione ed efficace funzionamento del LICEO MUSICALE E COREUTICO - SEZIONE MUSICALE sito presso il Liceo Quasimodo di Magenta, ai sensi del DPR 89/2010, art. 13, comma 8, sottoscritta il 12 dicembre 2012, presso la sede del Conservatorio Statale di Novara

TRA

il LICEO QUASIMODO, con sede in Magenta (MI), via Volta n 25 C.F. 93005930156 nella persona del Dirigente Scolastico Barbaglia Donata nata a Varallo (VC) il 14/08/1964 in qualità di legale rappresentante dell’istituzione scolastica

E

il CONSERVATORIO DI MUSICA con sede in Novara,via Collegio Gallarini 1 CF 942005010031 nella persona del Direttore pro tempore prof. Renato Meucci nato a.Roma il 08/11/1958 in qualità di legale rappresentante dell’istituzione (ai sensi dell'Art.19 ,comma 1 dello Statuto del Conservatorio)

VISTO il DPR 15 marzo 2010 n. 89 (Regolamento recante “Revisione dell’assetto ordinamentale, organizzativo e didattico dei licei ai sensi dell’articolo 64, comma 4, del decreto legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito dalla legge 6 agosto 2008, n. 133) che ha istituito il Liceo Musicale e Coreutico - Sezione Musicale (art. 7) richiedendo allo scopo una specifica convenzione con un Conservatorio di Musica (art. 13, comma 8);

VISTO il Decreto della Regione Lombardia n.12896 del 29/12/2011 e relativo allegato che determina l’attribuzione del “Liceo musicale e coreutico” – Sezione Musicale al Liceo Quasimodo di Magenta;

VISTO lo Schema di regolamento recante “Indicazioni nazionali riguardanti gli obiettivi specifici di apprendimento concernenti le attività e gli insegnamenti compresi nei piani degli studi previsti per i percorsi liceali di cui all’art. 10, comma 3, del DPR 15 marzo 2010, in relazione all’articolo 2, commi 1 e 3, del medesimo DPR”, in particolare l’Allegato A – Nota introduttiva alle Indicazioni nazionali riguardanti gli obiettivi specifici di apprendimento e l’Allegato E – Indicazioni nazionali riguardanti gli obiettivi specifici di apprendimento in relazione alle attività e agli insegnamenti compresi nel Piano di studi previsto per il liceo musicale e coreutico ;

VISTA la Legge n. 59 del 15.03.1997, Delega al governo per il conferimento di funzioni e compiti alle regioni ed enti locali, per la riforma della Pubblica Amministrazione e per la semplificazione amministrativa, art. 21, la quale, dettando le norme di delega per l’attribuzione della personalità giuridica e dell’autonomia funzionale a tutte le istituzioni scolastiche (commi 1/10) e ai Conservatori di musica (comma 11), stabilisce per le istituzioni scolastiche medesime la possibilità di stipulare convenzioni per il conseguimento dei propri fini istituzionali;

VISTO il DPR n. 275 dell’8.03.1999, Regolamento recante norme in materia di autonomia delle istituzioni scolastiche, ai sensi dell’articolo 21 della legge 15 marzo 1997, n. 59, che attribuisce autonomia funzionale alle istituzioni scolastiche e stabilisce in particolare, all’art. 7 comma 8, che “le scuole, sia singolarmente che collegate in rete, possono stipulare convenzioni con Università statali o private, ovvero con istituzioni, enti, associazioni o agenzie operanti sul territorio che intendono dare il loro apporto alla realizzazione di specifici obiettivi”;

VISTO il D.I. n. 44 del 01.02.2001, Regolamento concernente “Istruzioni generali sulla gestione amministrativo-contabile delle istituzioni scolastiche”, Titolo IV, specie art. 31commi 1/2, che stabilisce che “le istituzioni scolastiche, (…) per il raggiungimento e nell'ambito dei propri fini istituzionali, hanno piena autonomia negoziale” e in particolare “possono stipulare convenzioni e contratti”;

VISTA la Legge n. 508 del 21.12.1999, Riforma delle Accademie di belle arti, dell'Accademia nazionale di danza, dell'Accademia nazionale di arte drammatica, degli Istituti superiori per le industrie artistiche, dei Conservatori di musica e degli Istituti musicali pareggiati, in particolare art. 2 commi 7 e 8, che, con riferimento alle istituzioni AFAM, prevede, tra gli aspetti da disciplinare mediante regolamenti ministeriali, “le modalità di convenzionamento con istituzioni scolastiche e universitarie e con altri soggetti pubblici e privati” e che include tra i principi e i criteri che devono informare tali regolamenti la “facoltà di convenzionamento, nei limiti delle risorse attribuite a ciascuna istituzione, con istituzioni scolastiche per realizzare percorsi integrati di istruzione e di formazione musicale o coreutica anche ai fini del conseguimento del diploma di istruzione secondaria superiore o del proseguimento negli studi di livello superiore”;

VISTO l’Art. 13 comma 8 del DPR 10 marzo 2010 n. 89 (Regolamento recante “Revisione dell’assetto ordinamentale, organizzativo e didattico dei licei ai sensi dell’articolo 64,comma 4, del decreto legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito dalla legge 6 agosto 2008,n. 133”) che così recita: “L’istituzione di sezioni di liceo musicale è subordinata in prima attuazione alla stipula di apposita convenzione con i conservatori di musica e gli istituti musicali pareggiati ai sensi dell’articolo 2, comma 8, lettera g), della legge 21 dicembre 1999 n. 508. La convenzione deve in ogni caso prevedere le modalità di organizzazione e svolgimento della didattica, nonché di certificazione delle competenze acquisite dagli studenti nelle discipline musicali previste nell’allegato E del presente regolamento

VISTE:

  • le note del MIUR - Dipartimento per l’istruzione - Direzione generale per il personale scolastico nn. 1348 del 21.04.2010, 4968 dell’11.05.2010 e 5358 del 25.05.2010, aventi per oggetto Attuali classi di concorso su cui confluiscono le discipline relative al primo anno di corso degli istituti di II grado interessati al riordino, che forniscono istruzioni, tra l’altro, sull’attribuzione delle discipline previste dal Piano di studi del “Liceo musicale e coreutico” alle esistenti classi di concorso e conseguentemente sul reclutamento del personale da destinare, in via transitoria, all’insegnamento delle discipline musicali cui non corrisponde, allo stato, alcuna classe di concorso specifica;
  • la nota del MIUR del 26 luglio 2010 a firma di M.G.Dutto, DG per gli Ordinamenti scolastici e per l’autonomia scolastica, e di G.B.Civello, DG per l’AFAMC, avente per oggetto Licei musicali: incontro dei Direttori dei Conservatori e dei dirigenti scolastici (Roma, 15-16 luglio 2010);
  • la nota del MIUR. Dipartimento per l’istruzione. Direzione generale per il personale scolastico n. 7208 del 29 luglio 2010, avente per oggetto CCNI sottoscritto il 15.7.2010 concernente le utilizzazioni e le assegnazioni provvisorie del personale, educativo ed ATA per l’a.s. 2010/2011. Chiarimento sull’utilizzazione del personale nei licei musicali e coreutici;
  • la nota del MIUR. Dipartimento per l’istruzione. Direzione generale per il personale scolastico n. 7342 del 2 agosto 2010, avente per oggetto CCNI sottoscritto il 15.7.2010 concernente le utilizzazioni e le assegnazioni provvisorie del personale, educativo ed ATA per l’a.s. 2010/2011. Chiarimento sull’utilizzazione del personale nei licei musicali e coreutici;
  • l’Intesa in merito ai criteri di assegnazione del personale ai posti di discipline musicali previste dal piano degli studi del Liceo musicale, sottoscritta da OO.SS. e Uffico Scolastico Regionale per la Lombardia il 3 agosto 2010.