JoomlaTemplates.me by WebHostArt
  • Sede - Plesso est
    Sede - Plesso est
  • Sede - Plesso ovest
    Sede - Plesso ovest
  • Sede - Cortile
    Sede - Cortile
  • Sede - Esterno
    Sede - Esterno
  • Sede - Ingresso
    Sede - Ingresso
  • Succursale - Cortile
    Succursale - Cortile

Incontro con il viceconsole di Francia

esabac2Al Quasimodo si conclude con un incontro importante il primo anno del progetto ESABAC, sigla che indica la fusione dell’Esame di Stato italiano e del Baccalaureat francese. La classe 3 A ad indirizzo linguistico, che quest’anno ha svolto un programma di letteratura francese e di storia unicamente nella lingua transalpina e che conseguirà tra due anni una maturità franco-italiana, riceverà giovedì 12 maggio 2011 la visita di M.me Sophie Stallini, brillante attachée culturale del Consolato Generale di Francia a Milano nonché studiosa del Rinascimento italiano. Nella mattinata M.Me Stallini, nell'Aula Magna Galli, terrà una lezione sulla Giuditta di Donatello, opera meno nota rispetto al David con cui verrà instaurato un confronto. Per gli alunni si tratterà di un’esperienza che metterà alla prova le competenze linguistiche acquisite e che consentirà di sperimentare la dimensione europea della formazione.

“Crediamo che la competenza in più lingue straniere sia oggi un bagaglio indispensabile per le nuove generazioni la cui esperienza professionale avrà un ambito europeo e mondiale, sottolinea la prof. Donatella Angiolini - che col prof. Emilio Florio segue il progetto ESABAC- : un liceo linguistico deve dare ai nostri ragazzi gli strumenti per partecipare da protagonisti al mondo del XXI secolo.” Alla lezione su Donatello parteciperà anche la classe 2 A, che l’anno prossimo inizierà il percorso della doppia maturità che al Quasimodo entrerà definitivamente a regime. Il progetto ESABAC è molto sostenuto dalle autorità francesi anche nell’ottica della difesa della francofonia: ciò sarà testimoniato dalla la visita di M.me Pascale Gay, vice Console generale francese a Milano recentemente insediata, che, a conclusione della giornata, incontrerà gli studenti e le autorità cittadine e si dedicherà alla scoperta della città di Magenta, così significativa per la storia dei due paesi. Italia e Francia, anche se la politica tende negli ultimi tempi a dimenticarlo, sono complementari per tradizioni, cultura e prospettive: il progetto ESABAC contribuisce a renderne consapevoli le nuove generazioni.

esabac1esabac3