JoomlaTemplates.me by WebHostArt
  • Sede - Plesso est
    Sede - Plesso est
  • Sede - Plesso ovest
    Sede - Plesso ovest
  • Sede - Cortile
    Sede - Cortile
  • Sede - Esterno
    Sede - Esterno
  • Sede - Ingresso
    Sede - Ingresso
  • Succursale - Cortile
    Succursale - Cortile

Valutazione della condotta

Riferimento a:

  • D.M. 5 del 16 gennaio 2009;
  • Nota del 31 luglio 2008 al D.P.R. 235;
  • D.P.R. 235 del 21 Novembre 2007;
  • Regolamento approvato dal Consiglio dei Ministri in 13 marzo 2009.

Ferme restando la competenza e la responsabilità collegiali dei singoli Consigli di Classe, il Collegio dei Docenti approva i seguenti criteri per la determinazione del voto di condotta, con la precisazione che in presenza anche di uno solo dei comportamenti indicati, il cdc potrebbe essere legittimato ad esprimere la valutazione corrispondente.



ELEMENTI presi in esame:

  1. Osservanza delle regole di convivenza civile e rispetto reciproco;
  2. Comprensione e rispetto delle differenze di ruolo e competenza tra le diverse componenti della comunità scolastica;
  3. Partecipazione alle attività di classe e di istituto;
  4. Puntualità negli adempimenti scolastici, nella consegna dei lavori assegnati e nella partecipazione alle prove di verifica;
  5. Rispetto degli orari, della frequenza alle lezioni e dei tempi stabiliti per i trasferimenti e lo svolgimento delle attività;
  6. Rispetto degli spazi, degli arredi e delle attrezzature.
Indicatori di comportamento Voto
  1. Comportamento sempre conforme ai principi della correttezza e della buona educazione nei confronti di tutto il personale della scuola e dei compagni.
  2. Frequenza assidua;
  3. Partecipazione costruttiva al dialogo educativo;
  4. Costante e accurato adempimento dei doveri scolastici;
  5. Disponibilità alla collaborazione anche verso compagni in difficoltà;
  6. Partecipazione attiva e propositiva alle attività scolastiche;
  7. Disponibilità a partecipare ad attività che contribuiscono a migliorare l'organizzazione della vita scolastica.
10
  1. Comportamento rispettoso nei confronti di tutto il personale della scuola e dei compagni.
  2. Frequenza regolare;
  3. Partecipazione al dialogo educativo;
  4. Coscienzioso adempimento dei doveri scolastici;
  5. Collaborazione con gli insegnanti e con i compagni;
  6. Rispetto degli ambienti e arredi scolastici.
9
  1. Comportamento vivace, ma sostanzialmente corretto nei confronti di tutto il personale della scuola e dei compagni.
  2. Frequenza alterna e/o saltuari ritardi sia alla prima ora che nei cambi d'ora;
  3. Presenza di richiami verbali o scritti per mancanze non gravi;
  4. Partecipazione marginale alla vita di classe;
  5. Assolvimento non sempre puntuale dei doveri scolastici;
  6. Adeguato rispetto degli ambienti e arredi scolastici.
8
  1. Ripetute scorrettezze o comportamenti poco rispettosi nei confronti di compagni, insegnanti, personale.
  2. Assenze frequenti non tempestivamente o adeguatamente giustificate, ritardi abituali alla prima ora o durante i cambi d’ora;
  3. Disturbo durante le lezioni documentato da note sul registro di classe;
  4. Trascuratezza ripetuta, nonostante richiami, nell'uso delle strutture.
7
  1. Mancanze che abbiano comportato ammonizione scritta da parte del Dirigente Scolastico sul registro di classe con avviso alla famiglia o sospensione dalle lezioni con o senza allontanamento, cui sia seguito un significativo miglioramento del comportamento dello studente;
  2. Comportamenti di aggressività verbale, ingiurie o offese gravi nei confronti di compagni, insegnanti e personale;
  3. Ripetuto disturbo all’attività didattica in classe, in laboratorio, in palestra o durante le uscite didattiche o viaggi di istruzione, segnalato da annotazioni scritte;
  4. Falsificazione dei voti o della firma sul libretto scolastico o delle assenze;
  5. Assenze o ritardi ripetuti in occasione di materie particolari o prove di verifica;
  6. Danneggiamento intenzionale di arredi o attrezzature della scuola o di terzi in occasione di viaggi o visite di istruzione;
  7. Reiterata violazione del divieto di fumare all'interno dell'edificio scolastico.
6
  1. Mancanze che abbiano comportato sospensione dalle lezioni cui non sia seguito un significativo miglioramento del comportamento dello studente, in relazione a gravi violazioni dei doveri degli studenti definiti dallo Statuto delle studentesse e degli studenti, rientranti ad es. nelle seguenti tipologie:
    1. Lo studente non frequenta regolarmente i corsi e non assolve assiduamente agli impegni di studio;
    2. Lo studente non ha nei confronti del capo d'istituto, dei docenti, del personale della scuola e dei loro compagni lo stesso rispetto che chiede per se stesso;
    3. Lo studente non osserva le disposizioni organizzative e di sicurezza dettate dai regolamenti dell’istituto;
    4. Lo studente non utilizza correttamente le strutture, i macchinari e i sussidi didattici;
    5. Lo studente arreca danno al patrimonio della scuola.
5

L'assegnazione della valutazione insufficiente (5) in sede di scrutinio finale ha come effetto la non ammissione al successivo anno di corso o all'esame conclusivo.